Sneakers Oxford Red Salvatore Ferragamo l8dOb

SKU66702906
Sneakers Oxford - Red Salvatore Ferragamo l8dOb
Sneakers Oxford - Red Salvatore Ferragamo
COREPLA

Il network Corepla

Sei in:

/ Il network Corepla / Piattaforme PIA

Cosa sono e come funzionano le Piattaforme per rifiuti di imballaggi in plastica da attività industriali, artigianali e commerciali (PIA)?

Le PIA costituiscono una rete di impianti diffusi sul territorio nazionale, che hanno sottoscritto una Seconda mano Mocassini Freda Salvador 1Q8WvjJiVn
con COREPLA. Le Piattaforme aderenti si rendono disponibili a ricevere gratuitamente i rifiuti di imballaggi in plastica post-consumo provenienti dalle imprese a determinate condizioni qualitative . Il rifiuto, opportunamente cernito e valorizzato, sarà avviato autonomamente dalle Piattaforme stesse a riciclo, rientrando così nel circuito industriale, o, in subordine, a recupero energetico o, infine e in caso comunque residuale, ad un corretto smaltimento. Spesso le Piattaforme operano per il ritiro di più materiali di imballaggio; oltre alla plastica, tipicamente, carta/cartone e legno. Elenco dal sito CONAI .

Quali soggetti, e con quali modalità, possono richiedere di diventare PIA?

Per candidarsi a far parte della rete di piattaforme, le imprese interessate (recuperatori e/o riciclatori di imballaggi in plastica) possono presentare a COREPLA domanda in base al fac-simile allegato e sottoporsi ad una procedura di accreditamento tesa ad accertare il possesso dei requisiti tecnici e autorizzativi minimi previsti.

Chi può conferire rifiuti di imballaggi in plastica alle PIA?

Possono conferire i propri rifiuti di imballaggio in plastica post-consumo tutte le aziende utilizzatrici di imballaggi che, svolgendo attività industriali, artigianali, commerciali e di servizi, hanno acquistato una merce e intendono avviare l’imballaggio che la conteneva/proteggeva e che ha esaurito la sua funzione ad un corretto fine vita. Non sono quindi conferibili alle PIA gli sfridi della produzione degli imballaggi e gli imballaggi scartati nel corso dei processi industriali di confezionamento. Non possono infine accedere alla rete ed usufruire del servizio le aziende che trattano e intermediano a vario titolo rifiuti, in quanto non ricevono merci ma ricevono a loro volta rifiuti.

Dove si può conferire e quali sono le condizioni di conferimento?

Le piattaforme aderenti alla rete sono dislocate sul territorio nazionale con una copertura proporzionale alla densità di attività industriali e commerciali e con il limite dell’esistenza di impianti con i requisiti necessari. COREPLA sta implementando la rete, che è quindi da considerarsi in divenire, anche se al momento alcune aree geografiche potrebbero risultare scoperte. Il ricevimento gratuito è inteso per rifiuti di imballaggi in plastica conformi a determinate specifiche qualitative, conferiti al cancello della PIA con mezzo autorizzato a cure e spese dell’Impresa utilizzatrice, anche avvalendosi di trasportatori terzi autorizzati. Sono in ogni caso escluse dalla gratuità prestazioni aggiuntive che il conferente dovesse eventualmente richiedere alla PIA, quali ad esempio il trasporto, il noleggio di cassoni o altre attrezzature, la cernita di materiali non a specifica, la bonifica. Queste operazioni possono essere oggetto di libera ed autonoma quotazione come servizi accessori da parte della Piattaforma. Per il conferimento è sufficiente contattare la Piattaforma più vicina e concordarne tempi e modalità; qui l'elenco delle PIA attive.

Risorse utili

News

- Il racconto del ciclo di vita della plastica – la produzione, la prevenzione nella produzione di rifiuti, il riuso, il riciclo, la conservazione e lo...

Usiamo i cookie per garantirti una navigazione migliore.
Rudy Sandali Punta Aperta Uomo Grigio 42 EU Inblu Grigio 42 EU Inblu lFl0Ey5Im
This is KreativeHouse KreativeHouse

Lo vediamo decine di volte al giorno, sui cartelli stradali, sui logotipi e sui siti web, sui prodotti del supermercato. L’Helvetica ci circonda. Ci rimanda agli anni ’60 e alla loro pubblicità. Il design è essenziale e lo stile stiloso, ma da dove nasce questo culto che divide i designer? Vediamo assieme i momenti salienti che segnano le tappe della storia dell’helvetica.

La font Helvetica è celebrata su un famoso documentario, parecchi libri ne raccontano la storia ed è stata persino celebrata è stato persino celebrata dal MOMA di New York e ha ricevuto numerosi riconoscimenti in tutto il mondo. Helvetica è un sans serif gotico, figlio di primo letto dall’Akzidenz di Berthold (1898) ed è terribilmente utilizzato dai progettisti e da imprese indipendenti e grandi società di tutto il mondo.

Ma perché Helvetica è così popolare? Come mai un carattere così poco appariscente è diventato parte della nostra vita quotidiana, e addirittura della nostra cultura?

Tutto inizia quando un bel giorno la fonderia tipografica Haas incaricò il signor Miedinger, un impiegato freelance, di pensare ad un set di caratteri sans serif (senza grazie) per una nuova linea tipografica. Il set prese il nome di Neue Haas Grotesk e fu cambiato in Helvetica (derivato da Helvetia, Svizzera in latino), quando la tedesca Linotype introdusse sul mercato la serie completa, nel ’61. L’esplosione fu planetaria: introdotto negli anni della rivoluzione del lettering, fu scelto dalle grandi agenzie pubblicitarie ansiose di sfoggiarlo con i loro migliori clienti; fu così che in poco tempo l’Helvetica iniziò a comparire nei corporate brand, nella segnaletica, nelle stampe d’arte, nelle clip video ed in altri innumerevoli campi della comunicazione visiva.

A consacrare definitivamente l’Helvetica come il font più figo di tutti i tempi arriva la Apple, che nel 1984 lo include tra i caratteri di sistema Macintosh, permettendome la diffusione anche nel versante della grafica digitale. Tutt’altra storia invece per la Microsoft, che per i suoi pc sceglie Arial, il fratello minore di Helvetica costato molto meno a Bill Gates e soci.

Tecnicamente Helvetica è un carattere con molte particolarità: Helvetica ha tanto spazio negativo (il bianco) che circonda le lettere quanto quello delle linee che compongono i caratteri. Lo spazio negativo contenute all’interno della “a” minuscola assomiglia molto a una lacrima. I caratteri Helvetica si sviluppano sempre in verticale o orizzontale, ma mai in diagonale.

Morale della favola, Helvetica ha una personalità decisa: fa bella figura da solo, e non intacca la fotografia ne l’illustrazione se usato in compagnia. Helvetica significa successo garantito, sia con i clienti che con il pubblico ed è forse per questo che ha finito per essere la scelta di default per qualsiasi grafico indeciso.

Tags
Mi sono laureato in Scienze della Comunicazione nel 2005. Dal 2009 sono il copywriter di Kreativehouse. Dicono che sono bravo a progettare contenuti. Quello che mi viene meglio è trovare strade nuove.

Correlati

Polacchine Uomo On Sale Grigio Pietra Pelle Scamosciata 2017 40 415 425 Churchs 40 41.5 42.5 Churchs Polacchine Uomo On Sale Grigio Pietra Pelle Scamosciata eIj7JX
/ Storie

24 e 25 settembre: due giorni di festa e creatività per le famiglie. Fidenza Village celebra il mito del Maestro Giuseppe Verdi …

DESIDERI UN AIUTO?

I veicoli Citroën

Altri marchi

© 2017 Citroën Select. tutti i diritti riservati.